Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies
Categorie Blog
Prodotti consigliati

Aruba Key CNS

La firma digitale Aruba KEY CNS è il dispositivo di firma Aruba portatile ed estremamente maneggevole. 

Acquista

Smart Card CNS Aruba

Smart Card CNS, la Firma Digitale Aruba su Card, firmare qualsiasi documento informatico per accedere rapidamente a tutti i siti della PA. 

Acquista
Dike Go Sign

Scarica Gratuitamente la nuova versione del Software per la firma digitale InfoCert, Dike GoSign.

Leggi di più
Firma Digitale per la Pubblica Amministrazione PA

Sei un Comune oppure un Ente della Pubblica Amministrazione? Scopri le nostre offerte sul portale della PA Acquisti in rete!

Approfondisci
Procedura di riconoscimento necessaria per l'emissione della firma digitale Nota

Scopri la procedura di riconoscimento necessaria per ricevere una volta acquistata la firma digitale.

Leggi di più
GUIDE E FAQ

Hai dei dubbi? Cerca le risposte alle tue domande sulla firma digitale nella sezione Guide e Faq

Vai alle sezione

Oltre 500.000 firme in pochi giorni. Firma Digitale e SPID spingono il Referendum sulla Cannabis

Autore: Francesca Columbu
Data: 21 Settembre 2021
Tempo di lettura: 2 min

Oltre 500.000 firme in pochi giorni. Firma Digitale e SPID spingono il Referendum sulla Cannabis

In cosa consiste il Referendum e Come firmare Online

Complici gli effetti della pandemia, in questo ultimo anno e mezzo abbiamo assistito alla digitalizzazione di molti eventi ed iniziative che prima avvenivano principalmente offline.

L'ultimo caso emblematico è quello dei Referendum e, in particolare, la procedura di raccolta firme che serve alla richiesta di convocazione di un referendum. Se infatti fino ad ora le firme venivano raccolte utilizzando metodi tradizionali quali l'allestimento di banchetti e la distribuzione di moduli cartacei, recentemente è stata introdotta la possibilità di effettuare lo stesso processo online, comodamente da casa.

Strumenti chiave per la validazione delle firme via web sono due: la Firma Digitale e lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), che si sostuiscono all'identificazione fatta di persona.

Questa novità nella modalità di raccolta firme sta avendo molto successo, in particolare in riferimento a due proposte di referendum delle ultime settimane: quello sull'eutanasia legale e quello sulla legalizzazione della Cannabis, che in poco tempo hanno raggiunto il tetto minimo di 500.000 firme.

Entriamo nel merito del Referendum sulla Cannabis e vediamo di cosa si tratta e soprattutto qual è il processo di firma previsto con SPID e Firma Digitale.

Referendum sulla Cannabis: di cosa si tratta

Il Referendum in questione - come indicato sul sito ufficiale referendumcannabis.it - si propone di "depenalizzare la condotta di coltivazione", mantenendo le condotte di detenzione, produzione e fabbricazione di tutte le sostanze per uso personale.  Inoltre, "eliminerebbe la pena detentiva per qualsiasi condotta illecita relativa alla cannabis" (con eccezione della associazione finalizzata al traffico illecito, trattato nell’art. 74) e, sul piano amministrativo, "eliminerebbe la sanzione della sospensione della patente di guida e del certificato d’idoneità alla guida di ciclomotori attualmente destinata a tutte le condotte finalizzate all’uso personale di qualsiasi sostanza stupefacente o psicotropa".

Il Comitato del Referendum è composto da un gruppo di esperti, giuristi e militanti, coordinati da diverse associazioni, tra cui Associazione Luca Coscioni, Meglio Legale, Forum Droghe, Antigone, Società della Ragione. Alla proposta hanno preso parte anche i rappresentanti di alcuni partiti come +Europa, Possibile e Radicali italiani.

L'obiettivo è quello di ottenere 500.000 firme entro il 30 Settembre. Data la grandissima mobilitazione popolare, la soglia minima è stata raggiunta in una sola settimana, ma resta aperta la possibilità di firmare per far sì che il modulo referendario raggiunga un numero di firmatari ancora più alto. Con un altro 15%, infatti, si avrebbe la certezza di poter consegnare il referendum in Cassazione.

Referendum sulla Cannabis: come si firma con SPID e Firma Digitale

Come dicevamo all'inizio, per la firma sul Referendum è necessario dotarsi di SPID e/o Firma Digitale

La procedura prevede pochi semplici passaggi, il primo dei quali consiste nell'indicare il proprio indirizzo email sul sito ufficiale. In questo modo la persona interessata riceverà via email il link per procedere e, tra le opzioni, può scegliere se firmare con:

- SPID: in questo caso, una volta effettuata l’autenticazione SPID, viene rilasciata in tempo reale una firma elettronica qualificata con la quale viene effettuata la firma del documento contenente il quesito referendario

- FIRMA DIGITALE: selezionando questa opzione viene inviata al firmatario un'email con in allegato il documento del quesito referendario da firmare con la firma digitale di cui si è già in possesso

Per i passaggi da effettuare dopo l'apposizione della firma, rimandiamo ancora una volta alle indicazioni contenute nel sito sul Referendum.

 

Hai bisogno della Firma Digitale o dello SPID?

Su Firma Digitale puoi attivarli in pochi minuti,

tramite Video Riconoscimento

VEDI I PRODOTTI DI FIRMA DIGITALE

Oltre 500.000 firme in pochi giorni. Firma Digitale e SPID spingono il Referendum sulla Cannabis

Post ed Articoli Correlati