In scadenza l’iscrizione all’elenco dei mediatori creditizi

Agenti e mediatori finanziari sono chiamati a rinnovare la loro iscrizione negli elenchi tenuti dall’Organismo voluto da Banca d’Italia.

Il passaggio dai vecchi elenchi degli agenti finanziari e mediatori creditizi a quelli nuovi tenuti dall’OAM non è infatti automatico.

Entro il 31 ottobre prossimo, è necessario ripresentare i dati e le informazioni, in modo particolare per gli agenti in attività finanziaria e i mediatori creditizi iscritti prima del 30 giugno 2011.

Prima della riforma, come si ricorderà, tutti gli operatori erano tenuti a essere iscritti negli appositi albi tenuti da Bankitalia. Ma ora per poter continuare a svolgere la propria attività devono chiedere l’iscrizione nei nuovi elenchi gestiti dal nuovo Organismo degli agenti e dei mediatori, l’OAM appunto.

A fissare il termine del 31 ottobre per la richiesta è stato l’articolo 17 del D. Lgs. n. 169/2012, pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 230 del 2 ottobre scorso. Tutta l’operazione di iscrizione deve avvenire telematicamente, registrandosi nel sito dell’OAM e dotandosi di una firma digitale e di una PEC, ovvero una casella di posta elettronica certificata. Va detto che l’Organismo ha deciso di richiedere il versamento di un contributo pro capite.

Vale comunque la pena di sottolineare che anche per queste logiche economiche, che stanno alla base dell’operato dell’Ente, a prescindere dai bisogni e delle necessità degli operatori, alcune associazioni di categoria, tra cui l’Anama (l’Associazione nazionale agenti e mediatori creditizi), non hanno aderito all’Organismo

Acquisti più volte un prodotto?

Scopri il listino personalizzato per gli acquisti cumulativi o ricorrenti

Scoprilo qui!

Firme Digitali Per Pubbliche Amministrazioni

Scopri le Nostre Offerte per Comuni e per Pubbliche Amministrazioni

Maggiori Dettagli